RICHIEDI INFORMAZIONI »

Macchine Curvatubi

Curvatubi elettriche da 1 a 10 assi

La produzione di Macri Italia comprende 4 serie di macchine curvatubi, che corrispondono a diverse dimensioni dei tubi e, quindi, a diverse capacità di curvatura.

Una delle variabili più importanti nella scelta di una macchina è infatti il diametro del tubo da curvare che - secondo il sistema di classificazione di Macri Italia - può essere:
- fino a 90 mm » Serie 90
- fino a 65 mm » Serie 65
- fino a 45 mm » Serie 45
- fino a 35 mm » Serie 35

Per ciascuna serie, Macri Italia è in grado di realizzare macchine curvatubi elettriche da 1 a 10 assi a seconda del livello di automazione e del prodotto che si intende ottenere. Le più diffuse sono le curvatubi EURO (1 asse), PROFAST (3 assi), PROVAR 5 (5 assi) e PROVAR 6 (6 assi).

Grazie alla lunga esperienza dei propri tecnici, Macri Italia realizza anche macchine curvatubi speciali, appositamente modificate per rispondere alle esigenze produttive del committente.

curvatubi serie 90
curvatubi acciaio inox curvatubi curvatura automatica a 3 assi curvatubi automatica a 5 assi curvatubi automatica a 6 assi

CURVATUBI SERIE 90

La Serie 90 è la gamma di macchine curvatubi che consente la lavorazione di tubi di grandi dimensioni (diametro fino a 90 mm, spessore fino a 7 mm), solitamente diffusi nel settore della carpenteria pesante.





curvatubi cnc serie 65
curvatubi acciaio a 1 asse curvatubi automatica a 3 assi curvatubi arredi urbani curvatubi per componenti automotive

CURVATUBI SERIE 65

La Serie 65 racchiude macchine curvatubi da 1 a 6 assi che possono curvare tubi di diametro fino a 65 mm: una dimensione importante che non impedisce tuttavia la progettazione di una curvatubi estremamente versatile.





curvatubi completamente in acciaio serie 45
curvatubi per curvatura tubi in ferro curvatubi diametro fino 45 millimetri piegatubi con spostamento laterale posizionatore piegatubi per arredi di design

CURVATUBI SERIE 45

La Serie 45 racchiude macchine curvatubi da 1 a 6 assi che possono curvare tubi di diametro fino a 45 mm.
Si tratta di macchine completamente in acciaio e progettate con nuove tecniche di ingegneria che consentono la realizzazione di figure composte e forme libere.




curvatubi figure composte serie 35
piegatubi per curvatura tubi acciaio curvatubi cnc a 5 assi curvatubi settore idraulico

CURVATBUI SERIE 35

La Serie 35 racchiude macchine curvatubi da 1 a 6 assi che possono curvare tubi di diametro fino a 35 mm.

Sono macchine particolarmente agili e veloci, grazie a motori brushless e azionamenti ad alta affidabilità, adatte a realizzare figure composte e quindi molto diffuse nel settore idraulico.



curvatubi speciali

Macchine curvatubi SPECIALI

Per ciascuna serie, Macri Italia è in grado di progettare e realizzare anche macchine curvatubi speciali, modificando la struttura sulla base delle esigenze produttive specifiche del committente.



Armadio di controllo
Armadio di controllo

Tutte le curvatubi di Macri Italia sono azionate da un sistema informatico ed elettrico che può essere gestito tramite un armadio di comando posto a fianco di ciascuna macchina.


Software macchine curvatubi
Software

Peculiarità dell’offerta di Macri Italia è un esclusivo software che consente la gestione della macchina curvatubi in modo estremamente facile ed intuitivo.



Download

Scarica i file PDF delle schede tecniche dedicati alle macchine piegatubi Macri Italia che più ti interessano


Set attrezzature

Le macchine piegatubi possono essere dotate di diversi set attrezzature, a seconda delle esigenze specifiche del cliente.



funzionamento macchine macri italia

Processo di curvatura

Il processo di curvatura di un tubo o di un profilato ha inizio con il caricamento (manuale oppure mediante robot o caricatore) del tubo nella posizione predefinita per iniziare la prima curvatura.

Una volta chiuse le morse, il tubo viene curvato dall’asse Y e, prima che la curvatura sia terminata, viene estratta l’anima: un intervento fondamentale per garantire l’alta qualità del risultato finale. Conclusa la prima curvatura, le morse si riaprono per consentire al tubo di avanzare in modo automatico sull’asse X, ruotare nello spazio (asse Z) e dare inizio ad una nuova curvatura.

Nella curvatura variabile, il tubo si posiziona automaticamente sulla matrice per il raggio variabile (assi B1 e B2, A). Chiusi i rulli, l’asse Y si posiziona alla quota calcolata per eseguire il raggio desiderato, interpolato con l’asse X spinge il tubo ed esegue la curvatura.